Immobili vincolati: come funziona la prelazione “artistica”?